title_dotsIl regolamento di AICI

REGOLAMENTO DELLA COMMISSIONE PER L’ALBO

In vigore dal 1° Gennaio 2015

1 – E’ istituito l’Albo delle Imprese di Comunicazione Indipendenti.

2 – La tenuta dell’Albo è competenza della Commissione per l’Albo.

3 – La Commissione è composta da cinque a nove membri, nominati ogni due anni

dal Consiglio Direttivo dell’Associazione, scelti anche fra esperti esterni all’Albo.

4 – La Commissione elegge nel proprio seno un Presidente.

5 – La Commissione per l’Albo si riunisce ogni volta che il suo Presidente ne ravvisi la necessità o su richiesta di almeno due dei suoi membri. Le riunioni sono presiedute dal Presidente della commissione o, in caso di sua assenza o impedimento, dalla persona allo scopo nominata dai presenti. Le deliberazioni della Commissione sono prese a maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto di chi presiede. Al termine di ogni riunione viene redatto un verbale sottoscritto dal Presidente della riunione.

6 – E’ ammessa all’iscrizione all’Albo l’impresa di comunicazione che:

– sia regolarmente costituita o registrata in conformità delle norme di legge vigenti o comunque un possesso di numero d’iscrizione IVA. Vengono prese in esame e valutate anche imprese di nuova costituzione, anche di tipo individuale, e consulenti di comunicazione.

– eserciti in forma prevalente o esclusiva la progettazione e la gestione di campagne di comunicazione (pubblicità classica o web, pr, promozioni) o la progettazione e l’acquisto di tempi e spazi pubblicitari con o senza mandato;

– accetti e adotti le norme del Codice di Autodisciplina Pubblicitaria;

– sia di comprovata e notoria professionalità;

– documenti la capacità di redigere un progetto di campagna di pubblicità, pr, promozionale o web comprendente: strategia di comunicazione, proposte creative ed eventuale piano media;

oppure, se centro media:

– un progetto di pianificazione media.

La Commissione prenderà in esame e valuterà anche progetti non realizzati.

La Commissione ritiene inoltre opportuno aprire l’Associazione a forme di associazione allargate che prevedano un’adesione di sostegno, eventualmente anche senza versamento della quota associativa.

7 – L’iscrizione all’Albo è annuale.

8 – L’iscrizione all’Albo comporta il versamento di un diritto annuo d’iscrizione la cui entità viene fissata ogni anno dal Consiglio Direttivo. Nel caso di iscrizione all’Albo, o di recesso, nel corso dell’anno, il Diritto d’iscrizione è dovuto per intero. Il mancato pagamento della quota per 2 anni comporta la cancellazione dall’Albo.

9 – La Commissione per l’Albo delibera sulle domande di iscrizione. Dell’accettazione, o dell’eventuale rifiuto, di iscrizione viene data comunicazione al richiedente a mezzo lettera raccomandata o e-mail (anche @pec) con ricevuta di ritorno.

10 – L’iscrizione all’Albo comporta l’accettazione del Codice di Autodisciplina Pubblicitaria e delle decisioni dei suoi Organi.

11 – Viene cancellata dall’Albo l’Impresa che:

– faccia espressa richiesta di cancellazione nel corso dell’anno;

– cessi l’attività che ha motivato l’accesso all’Albo;

– risulti non essere più in possesso dei requisiti minimi richiesti per l’iscrizione;

– sia dichiarata ammessa a procedura di concordato preventivo o fallita;

– non abbia versato la quota associativa per 2 anni consecutivi.

L’iscritta che sia stata cancellata dall’Albo può, a sua richiesta, esservi riammessa quando siano cessate le ragioni che ne hanno motivato la cancellazione.

12 – Sulla cancellazione dall’Albo delibera la Commissione per l’Albo. Il Presidente ne dà comunicazione all’interessata a mezzo lettera raccomandata o e-mail (anche @pec) con ricevuta di ritorno.

13 – Sui reclami contro il rifiuto di iscrizione, o contro la cancellazione dall’Albo, decide inappellabilmente la Commissione per l’Albo o il Collegio dei Probiviri se nominato dell’Associazione Imprese di Comunicazione Indipendenti (AICI). I reclami devono essere inoltrati al Presidente dell’AICI a mezzo lettera raccomandata o e-mail (anche @pec) con ricevuta di ritorno, a pena di decadenza, entro 30 giorni dal ricevimento della relativa comunicazione.

A seguito del reclamo, il Presidente dell’AICI convoca l’interessata e la Commissione per l’Albo o il Collegio dei Probiviri se nominato, per sentirne le ragioni, avanti a sé ed al Consiglio Direttivo. La delibera deve essere comunicata entro 15 giorni agli interessati. La delibera è definitiva, inappellabile ed ha effetto immediato.

14 – La Commissione per l’Albo può effettuare in qualsiasi momento la revisione dell’Albo al fine di accertare se le iscritte siano in possesso dei requisiti previsti dall’Art.6. In tal caso ogni iscritta, a semplice richiesta della Commissione, è tenuta a presentare la relativa documentazione, corredandola di tutte le informazioni che la Commissione (facendo salvi l’intento statutario e la tutela della privacy) richiederà, nonché a consentire alla

Commissione, o a terzi da essa designati, verifiche presso la propria sede e presso i terzi aventi causa. La Commissone può disporre senz’altro la cancellazione dall’Albo quando accerti che l’iscritta si trovi in uno dei casi previsti dal precedente articolo 11.

15 – Nel caso in cui al presente Regolamento venissero apportate modifiche, queste entreranno in vigore soltanto a partire dal primo gennaio dell’anno successivo alla delibera dell’Assemblea ordinaria (o straordinaria) a tal fine convocata.